L’uomo è infelice perché non sa di essere felice

Click here to read this blog in English


 

“L’uomo è infelice perché non sa di essere felice. Solo per questo”

Dostoevskij scrisse queste parole ne “I Demoni” nel 1872. Lasciando da parte i temi politici della storia, questa citazione la dice lunga sull’autore che ha inspirato i film di VM Productions. Come ho già detto una volta, conoscere e capire Dostoevskij non è un compito facile, ma si deve tentare se si vuole cogliere il profondo legame tra l’autore e gli adattamenti cinematografici presentati da Vitaly Sumin e la sua squadra. Passo dopo passo, vorrei guidarvi in questo percorso, portandovi da Dostoevskij a VM Productions e viceversa.

Oggi, voglio solo lasciarvi queste bellissime parole: alcuni potranno percepirle come tristi, ma personalmente non sono d’accordo: trasmettono un forte senso di speranza, in fondo. Sembrano dirci che è sufficiente capire che la nostra vita, il nostro presente, i nostri sogni, i nostri progetti, le persone intorno a noi e noi stessi siamo la fonte della nostra felicita, che la felicità è qui e ora e nel nostro passato e nel nostro futuro, dobbiamo solo aprire gli occhi e capirlo. Dobbiamo smettere di ostacolare la nostra stessa felicità con pessimismo e maleducazione e azioni o parole meschine.

Ho sottolineato che queste parole appartengono ad un romanzo scritto nel 1872 perché lo trovo assolutamente straordinario: a quel tempo, la vita in Russia e ovunque era sicuramente molto più dura di quanto possa esserlo per chiunque di noi, eppure Dostoevskij è stato capace di capire questo concetto semplice e sorprendente, esprimendolo con parole potenti, in una sola frase. Quale autore avrebbe potuto ispirare dei film meglio di Dostoeskyij, che è riuscito a riassumere il segreto della felicità in 10 parole?

Appena ho letto questa citazione mi sono sentita più forte: mi sono detta che dovevo solo riuscire a vedere la mia felicità al di là di tutta l’infelicità che ci avevo messo sopra. E mi sono subito sentita meglio, appagata, più vicina a quella felicità che è già intorno e dentro di me. Mi è venuta in mente una canzone, come spesso mi succede quando penso. Vorrei dedicarvela, sperando rimarrete sintonizzati per il blog della settimana prossima, che sarà una sorpresa con la S maiuscola…Letteralmente!

Buona giornata!

 

Anna

Anna Baldissera

Creativity, enthusiasm and kindness are my driving force. I am what I do, therefore you can call me a student, a translator, an interpreter, a cook, a singer, a poet, a blogger, a volunteer...But most of all I am a small town girl who loves travelling and meeting people and writing stories and being happy. I believe everyone has the opportunity to change the world for the better and I commit to this belief every single day trying to be kind and generous and optimistic and committing to this with all of my skills and willpower.

Steven - Angel-5.15
aadf3-raskolnikov

Leave a Reply